Chiara Lo Bianco, eletta presidente di Donne in Campo Siracusa

 

 

dicxweb

Chiara Lo Bianco (a sinistra) e Luciana Vermiglia

Chiara Lo Bianco (a sinistra) e Luciana Vermiglia

Chiara Lo Bianco, 32 anni, imprenditrice agricola siracusa è stata eletta nei giorni scorsi presidente di Donne in Campo di Siracusa, l’associazione delle donne che operano in ambito rurale promossa dalla Cia, Confederazione Italiana Agricoltori.

Chiara conduce a Cassibile (frazione del comune di Siracusa) l’agriturismo “Casa di Melo” e produce ortaggi e frutta in biologico.

La designazione, avvenuta su proposta di Luciana Vermiglia, presidente provinciale della Cia e vicepresidente regionale di Donne in campo, è avvenuta all’unanimità nel corso dell’assemblea svoltasi lo scorso 11 gennaio, nel salone “Mario Strano” della sede CIA di Siracusa.

L’assemblea, dopo l’introduzione di Luciana Vermiglia che ha rappresentando la realtà siracusana dell’associazione e le iniziative che, nell’ambito dell’associazionismo  femminile siracusano, hanno contributo al riconoscimento  e all’affermazione di Donne in Campo come punto di riferimento capace di rappresentare il mondo variegato dell’impresa femminile e il  punto di vista delle imprenditrici, ha registrato numerosi interventi che hanno toccato i temi della biodiversità, del rispetto per l’ambiente, del recupero di antiche tradizioni locali di coltivazione e trasformazione dei prodotti.

Spunti per la discussione sono stati offerti poi da Angela Sciortino, responsabile regionale Cia delle associazioni di persona, che ha riferito l’esito dei diversi incontri con l’Assessore regionale in tema di imprenditoria femminile e  del ruolo che potrà svolgere Donne in Campo Sicilia nella predisposizione di un sottoprogramma da inserire nel nuovo PSR 2014-2020 e dedicato alla sfera femminile del mondo rurale.

Agia Siracusa, Marilina Paternò nuovo presidente

AGIA x web

Marilina Paternò e Gianluca Pannocchietti

Marilina Paternò e Gianluca Pannocchietti

Marilina Paternò, 27 anni, imprenditrice vitivinicola di Noto è la presidente provinciale dell’Agia (Associazione Giovani Imprenditori Agricoli) di Siracusa. Nel corso dell’assemblea che si è svolta lo scorso 19 gennaio a Siracusa nel salone della Cia dedicato a Mario Strano è stato eletto anche il vicepresidente: Gianluca Pannocchietti. Entrambi i giovani agricoltori hanno scelto di coltivare in biologico e di centrare l’obiettivo della territorialità e della tipicità che riescono ad avere riscontri sia localmente che all’estero.

 La voglia di diffondere l’idea dell’agricoltura biologica come contributo fondamentale alla protezione delle nostre risorse naturali, alla biodiversità  e al benessere degli animali  e su come essa favorisca lo sviluppo delle aree rurali è comune a tutti i giovani intervenuti all’assemblea organizzata dalla presidente della Cia aretusea, Luciana Vermiglia, che aprendo i lavori, ha sottolineato:”Le statistiche più recenti mettono in evidenza come le donne e i giovani sono una importante risorsa nel mondo imprenditoriale agricolo che resistono meglio nei momenti di crisi e che sono realmente innovativi e capaci di contribuire efficacemente alla creazione di posti di lavoro nel settore primario”.

“La Cia siracusana – ha affermato Luciana Vermiglia – intende di puntare sulle capacità di fare rete tra aziende agricole e in questa direzione donne e giovani imprenditori hanno sempre manifestato maggiore disponibilità”.