REGISTRATO IL MARCHIO IGP OLIO DI OLIVA “SICILIA”. CASTAGNA (CIA SICILIA): “UN ATTO DOVUTO PER VALORIZZARE LE NOSTRE PRODUZIONI”

IMG_20160421_114304“Il via libera al marchio IGP (Indicazione Geografica Protetta) olio di oliva “Sicilia” pone le basi affinché uno dei comparti di vitale importanza per la nostra Isola, possa rilanciare concretamente una delle nostre eccellenze agro-alimentari”, garantendo maggiori tutele alla filiera olivicola,  dichiara Rosa Giovanna Castagna presidente CIA Sicilia”. “Lo ritengo un atto dovuto  – conclude Castagna – per valorizzare concretamente le nostre produzioni, soprattutto, in relazione all’accordo con la Tunisia, che consentirà l’ingresso in Europa di quantitativi di olio senza dazi”.

AGRINSIEME SICILIA SU ASSEGNAZIONE PASCOLI DEMANIALI: OCCORRE TROVARE IMMEDIATAMENTE UNA SOLUZIONE TAMPONE

AGRINSIEME SICILIA 1x4“Siamo perfettamente convinti che occorre riportare entro i canoni della massima trasparenza le procedure per l’affidamento dei lotti pascolivi del demanio forestale, ma rileviamo anche l’urgenza degli allevatori di poter disporre immediatamente dei pascoli per non compromettere il ciclo produttivo del bestiame con conseguente aumento dei costi”.
Le nuove concessioni dei pascoli, con tutta la buona volontà della pubblica amministrazione, non potranno essere rilasciate prima di tre quattro mesi, un periodo che sta creando parecchio allarme tra i numerosi allevatori delle aree interne. Per questa ragione AGRINSIEME Sicilia propone all’assessore Cracolici un provvedimento ponte in grado di dare continuità all’attività in attesa dell’entrata a pieno regime delle nuove procedure di affidamento dei lotti pascolivi.
MG_9004-820x510“Da parte nostra  abbiamo dato la piena disponibilità e collaborazione per la predisposizione delle nuove procedure partecipando ad un incontro convocato dagli uffici alla vigilia di capodanno ed ottenendo l’assegnazione di un elevato numero di lotti con durata poliennale, anziché annuale come originariamente previsto. E’ stata inoltre posta la massima attenzione per garantire il mantenimento degli impegni assunti dagli allevatori con impegni agroambientali in corso”